[Immagine logo società]WEMES Consulting  

 

Consulenze e Servizi per l'Ingegneria - Wide Electrical and Mechanical for Engineering Service

Benvenuti - ITALIANO Chi siamo Welcome - ENGLISH Who we are Download Summary

Campi Elettromagnetici

Home
Up
Relazione CEM
ARPAV-Veneto

Misure di Campi Elettrici, Magnetici

 Problemi d’Inquinamento Elettromagnetico

e Sicurezza nel Lavoro

 

Per il miglioramento della sicurezza e  della salute dei lavoratori sul luogo di lavoro (D.L. 626/94).

Attraverso la nuova Lg.36/01, 'Legge quadro sulla protezione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici',

 approvata definitivamente dalla Camera dei Deputati il 14 Febbraio 2001 per le frequenze non ionizzanti da 0Hz a 300GHz, e decreti attuativi 

contenuti nei DPCM del 23 febbraio 2003.

    

Misure del campo elettromagnetico irradiato dalle antenne per la telefonia cellulare

Nell’ambito civile, abitativo e lavorativo misuriamo i campi secondo

il Regolamento che detta le norme per la determinazione dei tetti di radiofrequenza (100kHz a 300GHz)

compatibili con la salute umana (D.L. 381/98).

Per gli ambienti lavorativi verifichiamo (fornendo una mappatura) l’Esposizione di un sito ai campi elettromagnetici

ad Alta frequenza (10kHz - 300GHz), secondo la normativa CENELEC ENV50166-2 .

Misure del campo d'induzione magnetica in prossimità di un elettrodotto ad alta tensione

Verifichiamo i limiti massimi d’esposizione ai campi elettrici e magnetici,

generati a frequenza industriale nominale (50/60Hz)

nelle  abitazioni, locali scolastici, ambienti di lavoro e nell’ambiente esterno (DCPM 104/92).

                                                    

Verifica dei campi irradiati dai monitor per l'ergonomia delle postazioni di lavoro                    Compatibilità di un ecografo ad ultrasuoni  in una sala operatoria

                                                                                                                                                                        con campi elettromagnetici di disturbo

 

Nei luoghi di lavoro controlliamo l’esposizione ai campi elettromagnetici a Bassa frequenza (0Hz - 100kHz),

secondo la normativa ICNIRP 1998 e CENELEC ENV50166-1.

Negli ambienti di lavoro verifichiamo con una mappatura l'esposizione ai campi elettrici, magnetici ed

elettromagnetici ad alta frequenza (100kHz a 300GHz), secondo la normativa ICNIRP 1998

 Simulazione della diffrazione e delle riflessioni dell'onda piana del Campo Elettrico

emessa da un telefono cellulare GSM attraverso una doppia fenditura (due finestre)

 

·      Verifichiamo i limiti massimi d’esposizione ai campi elettrici e magnetici, generati nell’ambiente lavorativo secondo la Legge quadro 36/01 del 22/02/2001, e secondo le recenti normative tecniche italiane:

CEI 211-6 "Guida per la misura e per la valutazione dei campi elettrici e magnetici nell’intervallo di frequenza 0 Hz - 10 kHz, con riferimento all’esposizione umana"

CEI 211-7 "Guida per la misura e per la valutazione dei campi elettromagnetici nell’intervallo di frequenza 10 kHz - 300 Ghz, con riferimento all’esposizione umana" 

 

 Valutazione Impatto Ambientale (VIA) di Campi Elettromagnetici in bassa frequenza per gli impianti elettrici.

Di seguito forniamo un esempio di programma di calcoli analitici e simulazioni FEM di campi Elettromagnetici, contenuti nella relazione relativa ad un intervento effettuato da WEMES Consulting in ambiente ospedaliero.

 

1. Oggetto del lavoro.

·      Valutazione d’Impatto Ambientale per i Campi Elettromagnetici.

 

2. Scopo del lavoro.

            L’intervento ha lo scopo di verificare il progetto:

·      Valutazione del campo elettrico ed induzione magnetica con Misure di Campo Elettrico E [V/m], Induzione Magnetica B [T] o Campo Magnetico H [A/m] alle basse frequenze < di 100kHz, allo scopo di verificare il contenimento dei campi irradiati entro i limiti stabiliti dalla normativa di legge.

·      Raccolta dei dati per la verifica del progetto ed eventuali misure già effettuate sul campo.

·      Disegni foto e misure planimetriche delle aree interessate al progetto.

·      Caratteristiche elettriche e meccaniche delle cabine MT/BT.

·      Eventuali dati a nostro giudizio necessari allo svolgimento del lavoro.

 

            Analisi ed eventuali rilievi futuri da effettuare:

·      Le zone principali di verifica saranno:

 Presso le cabine principali di trasformazione MT/BT.

 Nei luoghi principali di stazionamento delle persone all’interno ed all’esterno.

·      Si verificheranno i limiti massimi d’esposizione ai campi elettrici ed induzione magnetica, generati a frequenze ELF 0-10kHz nell’ambiente civile e lavorativo secondo la Legge quadro 36/2001 del 22/02/2001 G.U. n°55 del 7/3/2001, e secondo la recente normativa tecnica italiana:

CEI 211-6 "Guida per la misura e per la valutazione dei campi elettrici e magnetici nell’intervallo di frequenza 0 Hz - 10 kHz, con riferimento all’esposizione umana"

·      Elaborazione, analisi, stesura della relazione, sui calcoli e sulle misure verificate e descritte in precedenza.

·      Valutazione generale delle analisi dei calcoli e sui provvedimenti da adottare.

·      Scelta del progetto con configurazione e geometria più idonee in funzione delle esigenze operative delle aree in esame.

·      Calcolo analitico del campo d’induzione manetica B nei punti principali d’interesse.

·      Eventuale simulazione delle caratteristiche principali del grado di riduzione del campo d’induzione.

·      Documentazione dei calcoli per consentire una successiva identificazione dei punti interessati e per un eventuale confronto dopo i necessari interventi di risoluzione delle anomalie. Tale documentazione viene fornita su supporto cartaceo (o CD-ROM), in modo da formare un archivio storico confrontabile con i rilievi e modifiche future.

·        Presentazione dei risultati finali in relazione.

·        Discussione della scelta per la migliore geometria di progetto ed eventuali misure da effettuare.

            Note:

·      La VIA per i Campi Elettromagnetici in questione sarà limitata solamente alle  cabine elettriche MT/BT interne agli edifici ed alla cabina principale esterna agli edifici.

·      E’ esclusa la VIA per i Campi Elettromagnetici in Alta Frequenza (da 100kHz a 300GHz), che potrà eventualmente essere oggetto di un altro intervento.

CEI 211-7 "Guida per la misura e per la valutazione dei campi elettromagnetici nell’intervallo di frequenza 10 kHz - 300 Ghz, con riferimento all’esposizione umana" 

·      Sono escluse le aree preposte alla Diagnostica Ospedaliera, oggetto di eventuale valutazione a parte. Per una corretta valutazione della VIA, saranno necessari i dati riguardanti la parte elettrica della cogenerazione, la cui valutazione potrà essere oggetto di caloli separati.

Rilievi possibili:

·      Verifica spaziale nei punti d’interesse con mappatura, per brevi periodi (media temporale 6’) dell’Induzione Magnetica B[T], ottenuta tramite Misuratore di campo (da 5Hz a 40GHz, sonda isotropica-direzionale (componenti XYZ del campo) da 5Hz a 100kHz, dinamica 100dB, campo H da 10nT a 10mT risol. 1nT sens. 10nT, campo E da 0.1V/m a 100kV/m risol. 0.01V/m sens. 0.1V/m). Verifica spettrale 5Hz-100kHz delle componenti elettrica e magnetica del campo misurato. Tale verifica è necessaria per il controllo di zone con frequenza >50Hz.

 

Esempi di calcoli analitici dell’induzione magnetica generata da un elettrodotto in alta tensione

 

 

 

 

Responsabile del coordinamento per l'Ingegneria: WEMES Consulting

Dr. in Physics Alberto Fragiacomo (Engineering Coordination Manager)

Via Rossini 31/A, I-30171 Mestre-Venezia (VE), ITALY;  Winter Local Time: GMT+1
Tel. :                                      Fax to email: +39 02 30132890
Mob.:  +39 347 2618940  ;   Email: wemes@wemes.it 
per informazioni sui servizi o consulenze inviateci il modulo di richiesta.
For information on  consulting services please send the Module of Requests.
Update the: 25 settembre 2013